Armando Caroli

2020: LA PAROLA CHIAVE È “CULTURA”


In un’epoca che fonda sui social media i principali elementi di comunicazione diretta, quindi disintermediata e diffusa, le associazioni svolgono un ruolo aggregativo e di realizzazione del dialogo diretto con lo scambio di parola.

Il Rotary Club International nel mondo ha fornito tanti e validi strumenti per consentire l’incontro di persone di riconosciuto valore umano e professionale che, riuniti in gruppi localizzati sul territorio, si muovono verso le comunità locali, nazionali e internazionali con uno spirito di servizio mirato al bene duraturo nel tempo per la collettività.

Due anni fa l’allora Presidente del Club Parma Farnese, del quale mi onoro di far parte da qualche anno, in una serata conviviale comunicò ufficialmente che l’Assemblea aveva deliberato che la Presidenza a rotazione per l’anno rotariano 2019-2020 sarebbe stato un incarico affidato a me, ed io ne fui sorpreso e, nel contempo, anche un po’ preoccupato, lo confesso.

Non tanto l’incarico nel Rotary Club che, sempre nello spirito di servizio collettivo non è adeguato rifiutare, salvo gravi impedimenti, quindi non era in discussione l’accettazione, quanto invece l’interpretazione più opportuna per essere in linea con le necessità dei Soci, del Distretto e, più in generale, del Rotary Club International e dei suoi valori.

Avevo già in passato ricoperto il ruolo di Prefetto del Club, che tra i suoi obiettivi ha quello di monitorare il grado di soddisfazione dei Soci per quanto viene svolto, e avevo quindi ben compreso che gli “inciampi” nell’organizzazione di eventi, incontri e service, possono diminuire l’attenzione e l’interesse alla partecipazione alle attività. Per questo accuratamente da evitare.

In quei frangenti avevo, perciò, ben compreso che il Presidente deve cercare come priorità il massimo coinvolgimento possibile e condividere e co-organizzare le attività tramite le Commissioni, e che sarebbe stata una bella sfida per la crescita del Parma Farnese!

Fin da quel momento, fortunatamente il RCI rende disponibile quanto necessario per formare sia il Presidente, che prende la definizione di “Incoming” nell’anno precedente all’incarico, che tutte le figure che lo affiancheranno operativamente, tramite seminari, corsi, dispense e incontri distrettuali: è questo il momento fondamentale dell’apprendimento della parte teorica per la successiva corretta messa in pratica al momento opportuno.

Passando il tempo, progressivamente, nell’incaricato comincia a farsi sempre più viva una presa di coscienza del significato di conduzione di un Club, che gli farà assumere per un anno il ruolo di primus inter pares tra persone di esperienza.

Anche per me è successo, ed ho cominciato nei dodici mesi precedenti al “passaggio delle consegne” a fare più attenzione a quanto veniva organizzato ed effettuato da chi in carica, per comprendere come seguire e interpretare al meglio i valori rotariani.

Poi, a un certo punto, mi si è accesa una domanda topica: ma cosa significa nella realtà essere Presidente del Club Rotary Parma Farnese?

In un afflato di competenze professionali acquisite nella mia pluridecennale carriera di consigliere di organizzazione aziendale, mi è parso chiaro che i primi passi dovevano partire da un’analisi dello scenario futuro e dalla definizione di un programma strutturato e coordinato con gli slogan del Presidente Internazionale Mark Maloney, “Il Rotary connette il mondo”, e del Governatore del nostro Distretto 2072 Angelo Oreste Andrisano, “Lavorando insieme si diventa amici”.

In questo modo ho preso coscienza che nella mia Presidenza vi sarebbero stati due eventi di particolare ed eccezionale significato, il Decennale dalla costituzione del nostro Club e Parma Città Italiana della Cultura 2020, che avrebbero richiesto una particolare concentrazione d’impegno e risorse, ed anche che per trasmettere alla comunità il pieno significato del Rotary International sarebbe stata necessaria nel Club una cultura sui contenuti valoriali che la nostra associazione porta nel mondo: Amicizia, Collaborazione, Etica professionale e privata, Interesse collettivo, Promozione della pace, Aiuto a chi ha bisogno.

Il programma dell’anno ha così trovato il suo indirizzo ed anche un titolo, “La cultura al servizio della Civiltà”.

Tra i punti del programma ho quindi inserito la formazione interna: la creazione di un Toolkit per conoscere le origini del Rotary International nei 110 anni fino ad oggi con 35.000 Club in oltre 220 Paesi, gli sviluppi locali fino a quelli internazionali, i service svolti per il miglioramento delle comunità e le regole che hanno contribuito ad associare 1.200.000 persone meritevoli in tutto il mondo, aiuterà a fornire quel contributo pratico alla civiltà indicato nel documento ”Impegno del Socio” che viene letto al momento dell’entrata formale nel Club.

Così nel programma dell’anno è stato previsto in ogni incontro conviviale anche un breve momento dedicato alle “Pillole di formazione rotariana” che ognuno dei soci potrà donare al Club, da archiviare poi nell’area privata del sito Internet, per la disponibilità alla consultazione di ogni nuovo associato.

Sarà un anno importante per il Club, ma almeno la strada è tracciata: in una sequenza virtuosa, la conoscenza che porta il Socio a una maggiore consapevolezza del ruolo e a rafforzare il senso di appartenenza, gli consentirà di agire nel modo più opportuno dal Club verso la Comunità per le azioni e i service concordati, di aumentare la comprensione dello spirito altruista del Rotary e, infine, di creare anche quella giusta attenzione sociale che motiva persone di riconosciuto valore professionale a proporsi come nuovi Soci nel Rotary Parma Farnese.

Un gruppo sempre più grande e coeso, questa sarà la nostra forza per servire la comunità in modo significativo verso il futuro!

Ad maiora.


Nel giugno 2017, il Consiglio centrale di Rotary International e il Consiglio di amministrazione della Fondazione Rotary hanno approvato la nuova visione del Rotary: “Crediamo in un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi”.

Il Distretto

Il Distretto

Leave review
Read More
Cariche Rotary

Cariche Rotary

Leave review
Read More
Presidente 2020 - 2021 Susan Ebrahimi

Presidente 2020 - 2021 Susan Ebrahimi

Leave review
Read More
Paul Harris Fellow - Claudio e Simonetta Reverberi

Paul Harris Fellow - Claudio e Simonetta Reverberi

Leave review
Read More
Rita Sinatra

Rita Sinatra

Leave review
Read More
Mario Ghillani

Mario Ghillani

Leave review
Read More
Silvana Vitali

Silvana Vitali

Leave review
Read More
Riccardo Ceni

Riccardo Ceni

Leave review
Read More
Marco Gualazzini

Marco Gualazzini

Leave review
Read More
Marco Ettorre

Marco Ettorre

Leave review
Read More
Antonio Procopio

Antonio Procopio

Leave review
Read More
Stefano Folzani

Stefano Folzani

Leave review
Read More
Gabriele Gherri

Gabriele Gherri

Leave review
Read More
Franco Bernini

Franco Bernini

Leave review
Read More
Una Risorsa Spesso inesplorata: il Rotaract

Una Risorsa Spesso inesplorata: il Rotaract

Leave review
Read More
Un anno di grandi soddisfazioni

Un anno di grandi soddisfazioni

Leave review
Read More
10 Anni insieme

10 Anni insieme

Leave review
Read More
I Valori del Club Parma Farnese

I Valori del Club Parma Farnese

Leave review
Read More
Amburgo 2019

Amburgo 2019

Leave review
Read More
Armando Caroli

Armando Caroli

Leave review
Read More